Post

Un santo augurio di Pasqua

Immagine
Quando fai il segno della croce, fallo bene. Non così affrettato, rattrappito, tale che nessuno capisce cosa debba significare. No, un segno della croce giusto, cioè lento, ampio, dalla fronte al petto, da una spalla all’altra. Senti come esso ti abbraccia tutto? Raccogliti dunque bene; raccogli in questo segno tutti i pensieri e tutto l’animo tuo, mentre esso si dispiega dalla fronte al petto, da una spalla all’altra. Allora tu lo senti: ti avvolge tutto, ti consacra, ti santifica. Perché? Perché è il segno della totalità ed il segno della redenzione. Sulla croce nostro Signore ci ha redenti tutti. Mediante la croce egli santifica l’uomo nella sua totalità, fin nelle ultime fibre del suo essere. Perciò lo facciamo prima della preghiera, affinché esso ci raccolga e ci metta spiritualmente in ordine; concentri in Dio pensieri, cuore e volere; dopo la preghiera, affinché rimanga in noi quello che Dio ci ha donato. Nella tentazione, perché ci irrobustisca. Nel pericolo, perché ci protegg…

Buona Pasqua di vita cristiana

Immagine
Un augurio con le parole di un Beato (in attesa di prossima canonizzazione...).

Buona Pasqua, accogliete tutti questo augurio, pieno di speranza, pieno di energia. La vita è bella se è nuova, è nuova se è buona, se è saggia, se è forte, in una parola, se è cristiana. (Paolo VI)

Auguri per un Natale "vero"

Immagine
La pace della finzione si irradii realizzandosi! Auguri. Buon Natale.

IL PRESEPE
Natale. Guardo il presepe scolpito dove sono i pastori appena giunti alla povera stalla di Betlemme.
Anche i Re Magi nelle lunghe vesti salutano il potente Re del mondo.
Pace nella finzione e nel silenzio delle figure in legno ed ecco i vecchi del villaggio e la stalla che risplende e l'asinello di colore azzurro.


(Salvatore Quasimodo)

“Nessuno sia più schiavo”: raccolti oltre 100mila euro

Immagine
La campagna “Nessuno sia più schiavo” si è al momento conclusa con la raccolta di più di 100mila euro. Ecco un primissimo aggiornamento ricevuto dalla stessa Organizzazione.
ISCOS, ONG promossa dalla CISL e socia di FOCSIV, opera in Pakistan dal 1999 a fianco dei lavoratori sfruttati per restituire loro libertà e dignità. Dal mese di agosto abbiamo raccolto oltre 114mila euro, sarà possibile avviare un nuovo progetto e aiutare intere famiglie ad uscire dalla schiavitù.
Il 12 dicembre partirà per il Pakistan Paolo Pozzo, referente di ISCOS, per effettuare un sopralluogo e formare il personale locale. L’area individuata, in collaborazione con le autorità locali, è il distretto di Sialkot nel Punjab, dove ISCOS è già presente. Verranno mappate 120 fornaci e gli operatori locali faranno delle interviste ai lavoratori per conoscere i bisogni, individuare il numero esatto di operai, identificare la presenza di scuole informali o bambini sfruttati. Il nuovo progetto partirà a gennaio, d…

S.Carlo col bambino in braccio. Cerco notizie

Immagine
Nella parrocchia di San Martino Vescovo, a Bollate, ho fotografato la statua di S. Carlo Borromeo con un bambino in braccio. Questa rappresentazione non è certo la più nota della sua agiografia. Egli è il penitente, secondo l'immaginario comune. Non so nulla di questo risvolto tenero del santo. Si riferisce ad un atteggiamento generale, ad un episodio realmente accaduto, ad un miracolo concesso...?
A chi sa, e vuole raccontare, sarò grato.

Auguri di Pasqua: perché la gallina non ha le piume variopinte

Immagine
Resurrezione è generosità. Di Dio prima di tutto. Ma anche nostra risposta grata. Un racconto può dirlo meglio. Auguri di S. Pasqua, don Massimo


Perché la gallina non ha le piume variopinte
Una volta una gallina aveva piume splendenti e variopinte come il gallo e magnifici bargigli corallini.
Venne la Pasqua; si diffuse la notizia che Gesù Nazareno era risorto. Cose ed Animali, per fargli festa, decisero

Giubileo decanato di Bresso. Fotogallery

Immagine
Venerdì 13 maggio 2016 le parrocchie del decanato di Bresso hanno celebrato insieme il Giubileo. Una affollata processione è giunta presso la parrocchia Madonna della Misericordia, chiesa giubilare. In quella occasione S.E. Mons. Paolo Martinelli ha consegnato il mandato agli iscritti alla prossima giornata mondiale della gioventù. 
Qui una essenziale fotogallery.